Trattamento delle Acque

Le nostre soluzioni compatibili con le più esigenti richieste di qualità

Depurazione delle acque reflue

BIOWASTE progetta, costruisce e gestisce impianti di trattamento, valorizzazione e recupero delle acque di processo e di scarico industriale. I principali segmenti di mercato ai quali ci rivolgiamo sono principalmente l’industria agroalimentare e di produzione delle bevande, la produzione della carta e del cartone, l’industria di produzione del vetro, l’industria chimica e farmaceutica, l’industria galvanica, meccanica e siderurgica.

Ci occupiamo dello sviluppo e della progettazione d’impianti tecnologici per applicazioni ad alto carico inquinante come il trattamento e la concentrazione del percolato di discarica ed il trattamento del digestato proveniente da impianti di digestione anaerobica.

Mediante l’utilizzo d’impianti pilota, analisi di laboratorio e studi di fattibilità, possiamo garantire il rispetto dei Capex e degli Opex prefissati in accordo alle normative vigenti.

Nel nostro portfolio, possiamo vantare significative esperienze nell’implementazione dei seguenti processi di trattamento:

Processi di trattamento delle acque di scarico e degli effluenti industriali:

  • biologico a fanghi attivi CSRT
  • biologico a fanghi attivi SBR
  • biologico a fanghi attivi con utilizzo di membrane immerse o side-stream (MBR)
  • biologico a biomassa adesa a letto fluido (MBBR)
  • biologico di tipo anaerobico (UASB)
  • chimico-fisico di tipo continuo, discontinuo e/o a batch
  • trattamento e recupero delle acque di scarico per riutilizzo irriguo ed industrial
  • evaporazione e concentrazione a ricompressine meccanica e/o acqua calda.

Processi di trattamento delle acque primarie e di processo:

  • filtrazione a sabbia, carbone e resina a pressione o gravità
  • dissalazione e potabilizzazione acqua di mare con recupero energetico
  • potabilizzazione per la riduzione di ferro, manganese, arsenico, ammoniaca, idrogeno solforato, torbidità, solidi sospesi ecc.
  • filtrazione e concentrazione per la riduzione dei PFAS
  • scambio ionico mediante demineralizzazione ed addolcimento
  • Filtrazione a membrane (ultrafiltrazione, osmosi inversa, nanofiltrazione)
  • Produzione di acqua ultrapura
  • Disinfezione e sistemi avanzati di ossidazione AOP

Processi speciali di trattamento degli effluenti industriali:

  • Trattamento e concentrazione del percolato di discarica
  • Trattamento degli effluenti provenienti dalla digestione anaerobica (F.O.R.S.U. reflui agricoli ed industriali)

Gli impianti di trattamento delle acque di Solarfotonica sono dotati di strumentazione completa per il monitoraggio in tempo reale, remoto in loco, dei principali parametri di processo. Possono essere completamente automatizzati e controllati da remoto consentendo una risposta in tempo reale e risparmi ottimizzati sui costi operativi.

Trattamento delle Acque reflue

Un Processo di Rimozione

Il trattamento delle acque reflue non è altro che il processo di rimozione dei contaminanti da un’acqua reflua di origine urbana o industriale, ovvero di un effluente che è stato contaminato da inquinanti organici e/o inorganici.

Le acque reflue non possono essere reimmesse nell’ambiente in egual misura poiché i recapiti finali come il terreno, il mare, i fiumi ed i laghi non sono in grado di ricevere una quantità di sostanze inquinanti superiore alla propria capacità autodepurativa.

Il trattamento di depurazione dei liquami urbani consiste in una successione di più processi durante i quali, dall’acqua reflua vengono rimosse le sostanze indesiderate, che vengono concentrate sotto forma di fanghi, dando luogo ad un effluente finale di qualità tale da risultare compatibile con la capacità autodepurativa del corpo ricettore (terreno, lago, fiume o mare mediante condotta sottomarina o in battigia) prescelto per lo sversamento, senza che questo ne possa subire danni (ad esempio dal punto di vista dell’ecosistema ad esso afferente).

Il ciclo depurativo è costituito da una combinazione di più processi di natura chimica, fisica e biologica. I fanghi provenienti dal ciclo di depurazione sono spesso contaminati con sostanze tossiche e pertanto devono subire anch’essi una serie di trattamenti necessari a renderli idonei allo smaltimento ad esempio in discariche speciali o al riutilizzo in agricoltura tal quale o previo compostaggio.