Impianto alimentato con la Frazione Organica del Rifiuto (FORSU) e linea pretrattamenti

BIOWASTE progetta e costruisce impianti per la produzione di biogas e biometano alimentati da FORSU. Grazie all’esperienza maturata presso due tra gli impianti piu grandi d’Italia ed all’impianto di proprietà in provincia di Foggia “Maia Rigenera” (192.000 ton/anno) la tecnologia Biowaste vanta un truck record tra i più importanti a livello nazionale sugli impianti di trattamento e valorizzazione della FORSU.

VANTAGGI

  • Linea di pretrattamento della FORSU adatta alla minimizzazione dei sovvalli
  • Sistema di spremitura della FORSU, eliminazione materiali cartacei e plastiche
  • Massimizzazione della produzione di energia dalla digestione della materia organica
  • Utilizzo dei digestori BIOWASTE contro il deposito degli inerti e le formazioni di schiume
  • Depurazione della frazione liquida del digestato per scarico in corpo idrico superficiale
  • Bassi consumi elettrici e termici
  • Tecnologia completamente sviluppata insourcing

COM’È FATTO

L’IMPIANTO E COMPOSTO DA PIÙ SEZIONI

  • Pretrattamento della forsu:
    – aprisacchi
    – vaglio dinamica
    – separatore magnetico dei metalli
    – spremitrice
    – prevasca di carico con desabbiatura e diluizione
  • Digestione anaerobica:
    – digestori monostadio tipo BIOWASTE
    – digestore freddo
  • Separazione e depurazione della frazione liquida:
    – separatori elicoidali e centrifughe
    – impianto di depurazione biologico con eventuale sezione a membrane ed evaporazione per la riduzione del concentrato e scarico in acque superficiali o in fognatura
  • Compostaggio della frazione solida del digestato miscelato al verde
  • Linea di trattamento degli odori
  • Sezione energia data dall’utilizzo del biogas per generare
    – biometano per autotrazione o da immettere in rete
    – elettricità
    – calore

Com‘è fatto l’Impianto?