Impianti chimico-fisici

Gli impianti di trattamento chimico fisico di tipo continuo sono applicazioni che variano caso per caso in base ai limiti di scarico imposti dalle normative vigenti, agli spazi disponibili e alle richieste del cliente.

Generalmente si compongono delle seguenti sezioni:
• coagulazione
• neutralizzazione
• flocculazione
• sedimentazione
• trattamento fanghi di risulta

Con i limiti sempre più restrittivi imposti per lo scarico delle acque trattate, è necessario dotare gli impianti di stazioni di filtrazione:
• a sabbia per la rimozioni dei solidi in sospensione
• a carbone per l’adsorbimento delle sostanze organiche
• a resine selettive per l’abbattimento di tracce di metalli pesanti
Con questa tipologia di impianti è possibile trattare portate fino a 200 mc/h.